FrancescaVita

Chiedimi se sono felice

By 24 Agosto 2021 No Comments

Ultimamente sta capitando questa cosa. Quando incontro qualcuno per strada o in qualsiasi altro luogo, la prima cosa che mi chiedono, senza che il sorriso abbia avuto ancora il tempo necessario di allargarsi sul viso, è se mi sono vaccinata oppure no. Qual è la mia posizione in merito al green pass ai vaccini ai tamponi al covid ecc.. 

Ecco, questo è certamente un argomento che riguarda tutti così profondamente e non voglio, per carità, che qualcuno possa pensare che non gli sto dando la giusta e necessaria attenzione. Stiamo attraversando una situazione per niente facile e siamo tutti coinvolti. Ma, e qui entra in scena la mia anima con i suoi bisogni bizzarri, mi piacerebbe che, soprattutto, ma non solo, se non ci vediamo da tanto tempo e il cuore gioisce nel petto per questo incontro inaspettato, mi piacerebbe che, per prima cosa, potessimo guardarci senza fretta negli occhi. 

Per seconda cosa mi piacerebbe che mi chiedessi per esempio a cosa sto lavorando di nuovo o quali sono i miei progetti, i desideri e le pene che mi porto dentro. Mi piacerebbe fare altrettanto. Mi piacerebbe sapere di te. Mi piacerebbe tanto sapere di te. 

Chiedimi se sono felice diceva il titolo di un film di Aldo Giovanni e Giacomo. 

La mia anima, non io, reclama un interessamento vero l’uno verso l’altro. Perdonatela. 

Restiamo uniti nel profondo anche se le menti percorrono sentieri diversi. Non abbandoniamoci nel profondo. 

Se abbiamo la fortuna di incontrarci per prima cosa chiediamoci se stiamo bene, se siamo felici o qualsiasi altra cosa importante per noi. Questo dice la mia anima tirandomi per la giacchetta perché spesso sono la prima a non interessarmi a lei e alle sue esigenze.

Alla fine si sarà creato uno spazio amoroso dove poter parlare anche di tutta questa situazione senza che si spenga il sorriso dagli sguardi.

Blaise Pascal diceva che il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce. Chissà se anche l’anima ha le sue ragioni.

Io non lo so, ma so che la distanza che brucia di più è quella delle anime lontane.

So anche che quando si avvicinano l’una all’altra, si incontrano sempre negli spazi aperti, anche se tira forte il vento.

 

Leave a Reply