Ho incontrato l’Arteterapia

Ho incontrato l’Arteterapia come un dono.  In realtà fin da bambina, senza saperlo, ho usato l’arte come una cura.  In quello spazio ho sempre trovato rifugio, soluzioni, balsamo e, soprattutto piacere. Quel piacere sano, naturale, spontaneo che “Signora Creatività” porta ovunque passi, e che lascia sempre dietro di sé profumo di buono. Poi, quando ero […]

“Una volta al mese”

“..Per vivere il più vicino possibile al selvaggio numinoso una donna deve scuotere di più la testa, traboccare di più, avere più intuito, più vita creativa, più solitudine, più compagnia di donne, più vita naturale, più fuoco, più cucina di parole e idee. Deve riconoscere meglio la sororità, la semina, le radici, la gentilezza verso […]

La fine e l’inizio – Fissare attentamente le stelle

Ho scoperto che la pratica dei buoni propositi a inizio anno è molto antica. Si dice che i primi ad attuare questa pratica furono i Babilonesi circa 4.000 anni fa.  Accompagnavano l’arrivo dell’anno nuovo (che per loro iniziava a metà marzo) con grandi cerimonie e promesse agli Dei.  Anche i Romani più tardi avevano una […]

La cura di sé

  Come Arteterapeuta mi ritrovo a indicare, alle persone che incontro nel mio lavoro, ‘’il prendersi cura di sè’’ come un modo per scoprire o rinnovare il rapporto con se stessi.  Accettare e praticare la responsabilità della cura della nostra vita, del nostro spazio interiore e a volte anche esteriore, è già di per sé […]

Il cuore dei bambini

I bambini non smettono di stupirmi. Ecco che, durante un laboratorio di Arteterapia in una Classe Seconda della Scuola Primaria, arrivano le loro parole scritte a matita, con la calligrafia ancora incerta, ma semplici e potenti come una folata di vento che ti fa volare il cappello all’improvviso.  Si ragionava sul coraggio e quindi sul […]

Ogni venerdì mattina

Ogni venerdì mattina dalle dieci a mezzogiorno sospendo i confini della mia esistenza e li allargo a contenere quelle di giovani anime spezzate. Ragazzi galleggianti sulle loro vite come derelitti di un naufragio inconcepibile, inaccettabile. Mi reco in quella scuola carica di materiali, colori e buone intenzioni. In un estremo tentativo di non perdere nessuno […]